RPO: gli obblighi per gli operatori di telemarketing

Con l’entrata in vigore del nuovo Registro pubblico delle opposizioni esteso ai cellulari scattano anche nuovi obblighi per gli operatori di telemarketing. Le aziende coinvolte, in particolare:

  • disporranno degli strumenti per la verifica delle liste di numerazioni tramite web o pec;

  • dovranno consultare il Registro su base mensile, o comunque prima dell’avvio di ogni campagna di telemarketing, al fine di verificare quali numeri possono essere effettivamente contattati.

La violazione del diritto di opposizione dei contraenti telefonici è disciplinata dal Codice in materia di protezione dei dati personali e dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD), che prevede l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie fino a 20 milioni di euro o per le imprese, fino al 4% del fatturato mondiale totale annuo dell’esercizio precedente, se superiore.

Maggiori info su https://registrodelleopposizioni.it.

 

 


Stampa