Telemarketing selvaggio

Sei stufo di essere tempestato da chiamate di call center o squilli provenienti da sistemi automatizzati che ti offrono le promozioni dell’ultim’ora? Ora finalmente è possibile porre un freno anche a questo tipo di pubblicità telefonica. 

Per informazioni e assistenza puoi telefonarci al numero 06 948 070 41 o compilare il modulo di contatto dello sportello online.

Presto gli utenti dei servizi di telefonia avranno a disposizione uno strumento potenziato per difendersi dalle chiamate indesiderate fatte a fini commerciali. Con il parere favorevole del Garante della privacy, espresso il 18 gennaio scorso, è infatti in dirittura d’arrivo l’approvazione del regolamento di riforma del Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO), strumento già operante dal 2010, ma che sarà ora potenziato per offrire una tutela più incisiva e al passo con i tempi ad una platea ancor più ampia di utenti.

In sintesi il ‘nuovo’ RPO consentirà:

  • il blocco anche delle chiamate automatiche anche generate da appositi software (c.d. robocall) e non solo da operatore ‘umano’
  • l’inserimento delle utenze ‘cellulari’ nella lista dei numeri che gli operatori di telemarketing non possono usare per effettuare chiamate promozionali o a fini commerciali
  • la cancellazione totale di tutti i precedenti consensi dati dall’utente (anche in modo inconsapevole) agli operatori di telemarketing
  • la possibilità di inserimento del proprio numero nel RPO anche più volte per cancellare eventuali consensi all’impiego del proprio numero anche successivamente alla prima iscrizione nel Registro;

ATTENZIONE

La riforma del Registro Pubblico delle Opposizioni non modificherà l’attuale sistema per il rilascio del consenso alle chiamate per vendite dirette, pubblicità o promozione di beni o servizi, ricerche di mercato o comunicazioni che è basato su un duplice sistema: per le chiamate generate da un software c’è bisogno del consenso espresso da parte dell’utente  secondo la regola dell’opt-inmi puoi chiamare solo se prima hai acquisito una mia autorizzazione esplicita» ), mentre quelle con operatore ‘umano’ sono soggette all’opposta dall’opt-out solo una volta chiamato, l’utente può dire di non voler essere disturbato»).

Quindi massima attenzione nel dare il proprio consenso alle chiamate specie quando si concludono contratti per l’acquisto di beni o servizi.

Per approfondire: Riforma registro pubblico opposizioni


Stampa