Blocco servizi a pagamento

Homepage > In evidenza > Blocco servizi a pagamento > Blocco servizi a pagamento

Dal 5 giugno 2021, gli abbonati a servizi di telefonia mobile sono finalmente più tutelati rispetto all’attivazione inconsapevole di servizi a pagamento (servizi premium), con addebito su credito telefonico residuo o in bolletta.

A seguito della Delibera n. 10/2021/CONS, tutte le compagnie telefoniche devono attivare un blocco di questi servizi (barring) su tutte le SIM: su quelle attivate dal 5 giugno in poi, il blocco sarà automatico; su quelle già attive decorsi 30 giorni dall’invio di un SMS con cui l’operatore telefonico avviserà il cliente che, in mancanza di una diversa volontà, procederà in automatico all’attivazione del blocco (silenzio assenso al blocco).

Il blocco può essere rimosso, non solo tramite call center, ma anche attraverso app o area di self care messe a disposizione dell’abbonato.
E’ prevista inoltre una procedura rafforzata di acquisizione del consenso per l’acquisto dei servizi premium in abbonamento: inserimento di numero di cellulare, seguito da una One Time Password (OTP) in una pagina web dedicata.

Per info, segnalazioni di mancata attivazione del blocco o per richiedere il rimborso di addebiti per servizi a sovrapprezzo:

chiama lo 06 94807041

compila il form