Auto

Homepage > In evidenza > Coronavirus: info e rimborsi > Auto

L’art. 125 del DL 18/2020 come convertito dalla l. 24 aprile 2020 n. 27 ha previsto alcune importanti novità nel settore assicurativo.

1. La proroga delle polizze RC Auto scadute o in scadenza
2. La sospensione della polizza RC Auto
3. Le tempistiche di liquidazione dei sinistri
4. Proroga della scadenza della revisione auto

 

 1. Proroga polizze scadute o in scadenza 

L’art. 170-bis del D. Lgs. 209/2005, Codice delle Assicurazioni private, prevede che nell’approssimarsi della scadenza del contratto di assicurazione sulla Responsabilità Civile (RCA) l’impresa di assicurazione era tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno trenta giorni e a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all'effetto della nuova polizza.

E’ ora prevista la proroga di ulteriori 15 giorni dell’operatività della garanzia assicurativa, dopo la scadenza della polizza e fino all’effetto della nuova polizza.

Con la proroga di ulteriori 15 giorni il termine di operatività della polizza oltre la scadenza arriva a complessivi 30 giorni.

ATTENZIONE. La proroga si applica per i contratti per i contratti scaduti e non ancora rinnovati e che scadono nel periodo compreso tra il 21 febbraio 2020 e il 31 luglio 2020.


2. Sospensione della polizza RC auto

Con la conversione del d.l. Cura Italia è stata prevista la facoltà di sospendere per il periodo richiesto dall’assicurato e sino al 31 luglio i contratti di assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e natanti.

La sospensione opera dal giorno in cui l'impresa di assicurazione ha ricevuto la richiesta di sospensione da parte dell'assicurato e sino al 31 luglio 2020. 

NOTA BENE: Le società assicuratrici non possono applicare penali o oneri di qualsiasi tipo in danno dell'assicurato richiedente la sospensione e la durata dei contratti e' prorogata di un numero di  giorni pari a quelli di sospensione senza oneri per l'assicurato.

La sospensione del contratto è aggiuntiva e non sostitutiva di analoghe facoltà contrattualmente previste in favore dell'assicurato, che restano esercitabili esercitabili.

ATTENZIONE. Durante il periodo di sospensione il veicolo per cui l'assicurato ha chiesto la sospensione non può in alcun caso circolare ne' stazionare su strada pubblica o su area equiparata a strada pubblica in quanto temporaneamente privo dell'assicurazione obbligatoria.

 

3. Le tempistiche di liquidazione dei sinistri

La terza novità riguarda un dettaglio nel procedimento risarcitorio.

L’art. 148 del Codice delle Assicurazioni Private aveva previsto in caso di richiesta risarcitoria per danni a cose o persone in conseguenza di un sinistro stradale che l’Impresa assicuratrice dovesse formulare congrua e motivata offerta per il risarcimento, ovvero comunica specificatamente i motivi per i quali non ritiene di fare offerta, entro sessanta giorni dalla ricezione di tale documentazione (30 nel caso di CID a doppia firma).

Il comma 3 dell’art. 125 del DL 18/2020 ha prorogato di ulteriori 60 giorni questo termine, ma solo nel caso in cui per la formulazione dell’offerta o del rifiuto si renda necessario l’intervento di un perito o del medico legale per la valutazione del danno alle cose o alle persone.


4. Proroga della revisione auto

Fino al 31 ottobre 2020 è consentita la circolazione dei veicoli da sottoporre a revisione entro il 31 luglio 2020.

 

Per avere informazioni o assistenza sui rimborsi per l'emergenza Coronavirus, si può chiamare il numero 011 5611414, scrivere un'email all’indirizzo rimborsi@movimentoconsumatori.it o rivolgersi allo Sportello online MC.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link