Sospensione delle rate per i mutui prima casa

Dove sei: Homepage > Emergenza Coronavirus. MC tutela, consiglia, informa > Sospensione delle rate per i mutui prima casa

Il decreto legge Cura Italia convertito dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27 ha portato alcune rilevanti modifiche per accedere al fondo solidarietà mutui prima casa che consente una sospensione delle rate dei mutui:

1) possono chiedere la sospensione non solo i lavoratori che abbiano perso il lavoro (non per pensionamento, dimissioni volontarie o licenziamento per giusta causa o giustificato motivo), in caso di decesso o di handicap gravi, ma anche i lavoratori che hanno subito una sospensione dal lavoro o riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni;

2) non è necessaria la presentazione dell’ISEE e non vi sono quindi limiti reddituali dei beneficiari e possono essere sospesi i mutui di importo non superiore a 400.000 euro;

3)  possono chiedere la sospensione anche i lavoratori autonomi o i liberi professionisti che autocertifichino di aver registrato un calo del proprio fatturato, superiore al 33% del fatturato dell'ultimo trimestre 2019 in conseguenza delle disposizioni adottate per l'emergenza coronavirus.

Queste novità trovano applicazione per un periodo di 9 mesi a partire dal 16 marzo.

Quali finanziamenti possono essere sospesi

Solo i mutui per l’acquisto della prima casa, purché il finanziamento non sia superiore a 400.000 euro.

Come si fa la richiesta?

La richiesta deve essere fatta dal cliente tramite la banca con la quale è stato stipulato il finanziamento. 

Per quanto tempo e quanto può durare la sospensione?

La sospensione può essere richiesta per non più di due volte e per un periodo massimo complessivo non superiore a diciotto mesi nel corso dell'esecuzione del contratto

Cosa bisogna pagare durante il periodo di sospensione?

Nel corso della sospensione il mutuatario deve pagare solo gli interessi corrispettivi sul debito residuo al momento della richiesta. Il 50% degli interessi è a carico del Fondo di solidarietà.

Cosa succede al termine della sospensione?

Al termine della sospensione, il pagamento delle rate riprende secondo gli importi e con la periodicità originariamente previsti dal contratto, salvo diverso patto eventualmente intervenuto fra le parti per la rinegoziazione delle condizioni del contratto medesimo. La sospensione non comporta l'applicazione di alcuna commissione o spesa di istruttoria ed avviene senza richiesta di garanzie aggiuntive. In caso di sospensione il contratto avrà un costo per interessi maggiore in quanto viene ritardata la restituzione del capitale.

 

SCARICA IL MODULO SOSPENSIONE RATE MUTUO PRIMA CASA

 

Per avere informazioni o assistenza sui rimborsi per l'emergenza Coronavirus, si può chiamare il numero 011 5611414, scrivere un'email all’indirizzo rimborsi@movimentoconsumatori.it o rivolgersi allo Sportello online MC.

 

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link