Firma anche tu la petizione "Vogliamo le bonifiche dei SIN subito, a partire dai quattro SIN toscani"

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > Firma anche tu la petizione "Vogliamo le bonifiche dei SIN subito, a partire dai quattro SIN toscani"

19-07-2021

La petizione, promossa dal Coordinamento dei Comitati e delle Associazioni per la depurazione, le bonifiche e la ripubblicizzazione del servizio idrico* (cui ha aderito MC nazionale), dal Forum Italiano dei movimenti per l’acqua, da Federalberghi Costa Apuana e Federalberghi Versilia è indirizzata al presidente della Repubblica e a diverse istituzioni.

La petizione si può firmare al seguente indirizzo: http://chng.it/Swjdy2N7sw.

6 milioni di persone in Italia risiedono nei SIN (Siti di bonifica di interesse nazionale), altamente inquinati e pericolosi per la salute. Lo studio epidemiologico SENTIERI (V° Rapporto relativo agli anni 2011-2019) ha rilevato che 1500 persone ogni anno muoiono prematuramente per il solo fatto di abitare nelle aree SIN (Dichiarazione del presidente internazionale dei Medici per l’Ambiente - ISDE). Oltre 350.000 persone in Toscana (pari a circa il 10%) risiede nei luoghi SIN.

Dai risultati aggiornati dello studio SENTIERI nei 4 SIN della Toscana (unica Regione in Italia ad aver provveduto a tale aggiornamento), curato dal Comitato regionale ambiente e salute (CoReAS), è emerso che nel SIN di Massa-Carrara continuano a verificarsi eccessi di mortalità (più 11% negli uomini e 9% nelle donne) e malformazioni congenite. Il dato sulla mortalità maschile apuana, però, risulta in calo del 5% rispetto al passato, mentre quella femminile aumenta del 4%. A Livorno-Collesalvetti, invece, sono confermati decessi oltre la media attesa in entrambi i sessi. Inoltre, migliora il dato sui ricoveri, ma restano troppe malformazioni. Ad Orbetello diminuisce la mortalità, ma persistono i ricoveri in eccesso. A Piombino, infine, si conferma la situazione negativa dell’ultima edizione nazionale di SENTIERI.

Considerato che:

I cittadini, i comitati, le associazioni e le categorie economiche hanno elaborato la “Carta della partecipazione e trasparenza dei cittadini residenti nei SIN” attraverso la quale si chiede agli organi competenti di:

1. Fornire date certe relativamente all’inizio e alla conduzione delle bonifiche.

2. Presentare alla cittadinanza in forma chiara e comprensibile anche ai non esperti i risultati dell’aggiornamento dello Studio SENTIERI.

3. Rendere (con cadenze da stabilire secondo il tipo di dati e risultati), nel sito web dell’Istituzione competente, l’aggiornamento dei dati ambientali e sanitari risultanti dagli studi coordinati dal  CoReAS, con particolare riferimento agli studi in corso su base sub-comunale (microgeografici e di coorte residenziale).

4. Condividere le priorità degli interventi di prevenzione, prima che siano adottati dagli organi competenti, anche attraverso progetti educativo-formativi per la cittadinanza e le scuole a cui possano partecipare attivamente i cittadini e le loro rappresentanze.

5. Condividere gli impegni nazionali e regionali relativamente agli stanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per le bonifiche dei SIN e dei Siti orfani.

6. Realizzare modalità di comunicazione partecipata (anche in videoconferenza), attraverso le quali si assicuri a tutti i portatori di interessi una reale partecipazione alle attività dei gruppi di studio e di valutazione.

7. Contribuire alla identificazione delle fonti dei rischi ambientali per la salute (anche nell’ottica del risarcimento del danno da parte dei soggetti responsabili dell’inquinamento ambientale).

 FACCIAMO SENTIRE FORTE LA NOSTRA VOCE AFFINCHE’ TUTTI I SIN ITALIANI SIANO BONIFICATI!

*Associazione per i Diritti dei Cittadini ADiC Toscana aps - Associazione ‘Comitato Acqua alla gola Massa’ - Forum Toscano dei Movimenti per l’Acqua - Movimento Consumatori Nazionale aps - Comitato Apuano salute ambiente della provincia di Massa Carrara - IBS-Inter-rete Beni comuni e Sostenibilità aps - Magliette Bianche di Massa Carrara. Con il supporto del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua (Nazionale).

 

 

 

 

 

 

 

Foto di Gerd Altmann da Pixabay 

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link