Estinzione anticipata finanziamento: il consumatore ha diritto alla restituzione di tutti i costi

Dove sei: Homepage > Correlate > Estinzione anticipata finanziamento: il consumatore ha diritto alla restituzione di tutti i costi

22-11-2019

La Corte di giustizia della Comunità europea, con la sentenza n. 383 dell’11 settembre 2019 “Lexitor”, ha affermato un importante principio: in caso di estinzione prima della scadenza dei prestiti ai consumatori (contratti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione, delegazione di pagamento, prestiti personali o finalizzati all’acquisto di beni e servizi, il consumatore ha diritto alla restituzione di una quota di tutti i costi posti a suo carico per il periodo nel quale non ha goduto del finanziamento.
A chi ha stipulato un finanziamento e si avvalga della facoltà di estinguerlo anticipatamente spetta non soltanto – come già riconosciuto anche dai giudici italiani, la restituzione dei costi connessi alla durata del contratto (costi recurring, quali ad esempio gli interessi e i costi assicurativi), ma anche il rimborso o lo storno di tutti gli altri costi, direttamente collegati all’erogazione del finanziamento (costi up front, tra cui, ad esempio, spese di istruttoria e commissioni per intermediari e ogni altra spesa sostenuta al momento della conclusione del finanziamento).

Per questo motivo MC ha diffidato le principali finanziarie ad eliminare le clausole illegittime. I consumatori possono chiedere il rimborso di quanto pagato e non dovuto.

Per un approfondimento della normativa, clicca qui [v. pagina Normativa]

Per assistenza nella pratica di rimborso o per un controllo sulla regolarità del finanziamento compila il form e sarai ricontattato da uno dei nostri esperti.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link