Convegno "La nuova tutela collettiva: azioni di classe e inibitorie"

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > Convegno "La nuova tutela collettiva: azioni di classe e inibitorie"

08-07-2019

Si è tenuto a Roma il 5 luglio 2019 presso il Centro Convegni “Villa Palestro”, il convegno organizzato da Movimento Consumatori e Federconsumatori "La nuova tutela collettiva: azioni di classe e inibitorie"

Il convegno, incentrato sulla nuova legge della class action aveva l'obiettivo di fornire, con un approccio pratico, una prima lettura di alcuni profili centrali della nuova disciplina.

Nella sessione mattutina, che ha visto l'intervento anche del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è stata svolta un'analisi delle finalità perseguite dalla nuova legge. Gli interventi si sono poi concentrati su una prima valutazione generale delle nuove norme e sui protagonisti delle azioni di classe (attori, convenuti e il giudice). Accademici, avvocati e magistrati, specializzati nella materia, hanno analizzato l’ambito di applicazione dell’azione di classe, la legittimazione ad agire, le fasi del procedimento e del meccanismo delle adesioni, degli oneri probatori e degli accordi transattivi previsti dalla riforma.

La sessione pomeridiana è stata dedicata a una tavola rotonda incentrata su tre tematiche: il rapporto tra sistemi di private e public enforcement e il ruolo delle autorità indipendenti, il nuovo registro per la rappresentatività delle associazioni, il ruolo dei protagonisti della nuova tutela collettiva: gli attori individuali e rappresentativi, gli avvocati e i convenuti. Sono intervenuti rappresentanti delle autorità indipendenti e dei ministeri, delle associazioni dei consumatori, dei sindacati, delle organizzazioni ambientaliste e del Consiglio nazionale forense.

TUTTI GLI INTERVENTI DEL CONVEGNO

 IL MINISTRO BONAFEDE AL CONVEGNO DI MC E FEDERCONSUMATORI

PHOTOGALLERY

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link