PROCEDURA DI CONCILIAZIONE PARITETICA NETCOMM

Homepage > Conosci i tuoi diritti > Le conciliazioni di MC > PROCEDURA DI CONCILIAZIONE PARITETICA NETCOMM

LOGO-netcomm

In cosa consiste

E’ un tentativo di soluzione stragiudiziale delle controversie fra imprese aderenti al consorzio NETCOMM e clienti-consumatori. Evita i costi e la durata delle cause ordinarie e si basa su un protocollo sottoscritto fra le associazioni dei consumatori e il consorzio.

Cosa significa “paritetica”

La controversia viene esaminata da una Commissione formata in modo paritetico, cioè da due conciliatori di cui uno nominato dall’impresa e uno nominato dall’Associazione in rappresentanza del consumatore.

Quanto costa

E’ gratuita (fatta salva la quota di iscrizione all’Associazione)

Condizioni di ammissibilità

Occorre prima presentare il reclamo all’impresa aderente al consorzio. In caso di risposta insoddisfacente o di mancata risposta al reclamo può essere esperita la procedura. Non deve essere stata avviata una procedura giudiziaria.

Chi presenta la domanda

La domanda viene presentata dal consumatore tramite l’Associazione.

Esito positivo

Al termine del procedimento viene redatto un verbale con una proposta di conciliazione che viene inviato al consumatore. Ha effetto di transazione: il verbale sottoscritto ha valore di contratto fra le parti.

Esito negativo

il verbale negativo consente comunque al consumatore di instaurare una causa davanti al giudice ordinario.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link