Trasporto dei passeggeri su autobus: i diritti dei passeggeri

Homepage > Conosci i tuoi diritti > Trasporti e Turismo > Trasporto dei passeggeri su autobus: i diritti dei passeggeri

Il regolamento UE 181/2011 (entrato in vigore il 1 marzo 2013) si applica ai passeggeri che viaggiano con servizi regolari (cioè i servizi che assicurano il trasporto di passeggeri su autobus con una frequenza determinata e su un itinerario determinato e in cui l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri hanno luogo presso fermate prestabilite) per categorie di passeggeri non determinate il cui punto di imbarco o sbarco sia situato all’interno dell’Unione Europea e la distanza prevista del servizio sia pari o superiore a 250 km. Alcune disposizioni si applicano a tutti i servizi, anche se di distanza inferiore.

foto_autobus

I nuovi diritti applicabili ai servizi a lunga percorrenza (vale a dire di oltre 250 km) includono, fra l’altro:

Inoltre, a tutti i servizi (compresi i servizi con percorrenza inferiore a 250 km) saranno applicabili i seguenti diritti:

Con il Regolamento sul procedimento sanzionatorio per le violazioni delle disposizioni del Regolamento (UE) n. 181/2011 che modifica il Regolamento (CE) n. 2006/2004, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti ha attivato la procedura sanzionatoria. Per approfondire, clicca qui. Se i tuoi diritti non sono stati rispettati, scrivici alla mail sosturista@movimentoconsumatori.it oppure apri una pratica online: se sei già iscritto e registrato, accedi, altrimenti apri un account e iscriviti.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link