I DIRITTI DEL PASSEGGERO MARITTIMO

Homepage > Conosci i tuoi diritti > Trasporti e Turismo > I DIRITTI DEL PASSEGGERO MARITTIMO

I diritti del passeggero sono disciplinati dalla normativa europea ed in particolare dal Regolamento (CE) 1177/2010che si applica a passeggeri:

  1. di compagnie marittime il cui porto d’imbarco è situato nel territorio di uno Stato membro
  2. di compagnie marittime il cui porto d’imbarco è situato fuori dal territorio di uno Stato membro e il porto di sbarco è situato nel territorio di uno Stato membro (a condizione che il servizio sia effettuato da un vettore dell’Unione)
  3. di una crociera il cui porto d’imbarco è situato nel territorio di uno Stato membro.

450px-Traghetto_Flaminia

Innanzitutto al momento dell’acquisto del biglietto, sia che esso sia disposto per il tramite di un intermediario di viaggio sia che avvenga direttamente online, il passeggero ha diritto a ricevere informazioni chiare sul viaggio e dei propri diritti di passeggeromarittimo, sulle modalità di reclamo e su eventuali limitazioni di responsabilità.

Cancellazione o partenza ritardata

Nel caso di cancellazione o partenza ritardata, il passeggero, in possesso di regolare biglietto, ha diritto:

In caso di inadempimenti delle compagnie marittime, il consumatore può chiedere un risarcimento del danno patrimoniale subito e, in alcune ipotesi, anche del danno non patrimoniale.

Reclamo

Il reclamo va inviato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al vettore marittimo entro 2 mesi dal giorno del disservizio. Il vettore ha un mese di tempo per rispondere al reclamo. Se i tuoi diritti non sono stati rispettati, apri una pratica online: se sei già iscritto e registrato, accedi, altrimenti apri un account e iscriviti.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link