Lehman Brothers

Homepage > Conosci i tuoi diritti > Banche > Lehman Brothers

lehman_brothers

Il crac della Lehman Brothers

Lehman Brothers Holding Inc, fondata nel 1850, era una delle banche d'affari più importanti in America e nel mondo, ma il 15 settembre 2008 è stata sottoposta alla procedura prevista dal Chapter 11 della legge fallimentare statunitense. In altre parole è fallita.

Le cause

La crisi di Lehman Brother è frutto di molteplici fattori, tra i quali spicca la bolla dei mutui subprime - comprati da LB per importi elevatissimi da banche che li avevano emessi - che erano stati utilizzati da LB per costruire complicati titoli derivati, titoli tossici che già nel 2007 costituivano una componente preponderante del bilancio della società .

Obbligazioni e polizze vita

Mentre LB procedeva in un'inarrestabile spirale di declino tra il 2007 e il 2008 le maggiori banche italiane proseguivano una massiccia negoziazione di obbligazioni a favore della propria clientela, piccoli risparmiatori destinati a subire l'azzeramento di valore dei titoli (successivamente rimborsi parziali dalla procedura fallimentare statunitense hanno ridotto il danno). Non solo, le obbligazioni LB erano il "sottostante" di numerose polizze vita index linked, tra cui le polizze emesse da CNP Unicredit che garantivano la restituzione del capitale alla scadenza.

Prospettive di risarcimento

Analisi sui bilanci della Lehman Brothers, numerosi indicatori - in particolare relativi alla quotazione dei cd. "Credit Default Swap" e riferibili all'andamento del cd. "Value At Risk", al prezzo di mercato dei titoli e alla capitalizzazione di mercato - e notizie sulle vicende societarie  offrono oggi un importante supporto probatorio a favore della tesi secondo cui le banche erano a conoscenza della crescente rischiosità dei titoli Lehman Brothers ed erano tenute, anche e soprattutto per obblighi di informazione assunti nell'ambito dell'iniziativa "Patti Chiari", a informare i clienti sulla aggravarsi del rischio di crac dell'emittente. MC verifica dalla documentazione bancaria se la banca ha rispettato quanto previsto dalla normativa a tutela dei risparmiatori vigente  al momento dell'acquisto, ovvero dal d.lgs. 58/98 (Testo Unico Finanziario), applicabile fino al novembre 2007, o dalla successiva normativa (cd. direttiva MIFID, recepita in Italia con il d.lgs. 164/2007) e dai relativi regolamenti Consob attuativi.

Se hai bisogno di assistenza e hai già un account, accedi all’area riservata. Se non hai ancora un account, registrati e iscriviti a MC.

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link