We Like, We Share, We Change

Dove sei: Homepage > Campagne e progetti > We Like, We Share, We Change

15-06-2018

Movimento Consumatori e Cies Onlus sono i promotori di “We Like, We Share, We Change” percorsi di educazione e informazione al consumo, un progetto che nasce per contribuire alla promozione concreta di modelli economici sostenibili e responsabili, favorendo un reciproco esercizio di responsabilità, da parte di ogni consumatore e di ogni singola azienda.
Le attività del progetto si inseriscono come contributo nel raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda Onu 2030, Goal 12, “Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo”.

Il progetto ha come obiettivo generale quello di sensibilizzare la cittadinanza sui temi del consumo sostenibile, favorendo un cambio di abitudini di consumo, fornendo informazioni e monitorando l’assunzione di comportamenti virtuosi.

20 mila giovani e 20 mila adulti saranno coinvolti nelle diverse attività. Le classi interessate saranno 200 e gli insegnanti 1.300. Per valorizzare le buone pratiche delle aziende a sostegno di una crescita economica e sostenibile saranno monitorate 100 aziende e coinvolti 100 stakeholder nella diffusione dei risultati. Per favorire una crescita delle associazioni, verranno formati 60 dirigenti locali.
Le azioni del progetto saranno indirizzate da un Coordinamento tecnico-scientifico, composto dai responsabili di MC e Cies Onlus e dai responsabili dei soggetti aderenti e, prezioso strumento, sarà il Manifesto del Consumatore Socialmente Responsabile di Movimento Consumatori punto di partenza e di approfondimento per le diverse attività previste.

Per i giovani sono previste due attività: il percorso teatrale interattivo e i laboratori didattici
Il percorso teatrale interattivo, che si realizzerà prevalentemente nelle scuole, è un viaggio concepito in modo da assegnare un ruolo attivo al visitatore che viene messo in condizione, attraverso il meccanismo del gioco di ruolo, di vivere la propria condizione di cittadino/consumatore nelle diverse fasi della scelta di consumo, dal momento dell’orientamento all’acquisto, al reclamo o al decidere di associarsi con altri consumatori per ottenere, ad esempio, risarcimenti o indennizzi.
La chiave principale dell'interattività del percorso consiste nell'animazione da parte di operatori e operatrici che, attraverso la tecnica del gioco di ruolo, impersonano la società dei consumi, suscitando nel visitatore un effetto di appartenenza o di estraneità, funzionale a poter effettuare la propria scelta di consumo. Il percorso sarà realizzato in 16 città.
Nei laboratori didattici si porterà in classe il tema della responsabilità sociale di consumo, dove i ragazzi attraverso una capillare mappatura del proprio territorio selezioneranno aziende responsabili che praticano modelli di produzione sostenibili, condivideranno e scambieranno informazioni su buone pratiche di consumo e decideranno di assumere un singolo comportamento di consumo in maniera collettiva (es: merenda a scuola, consumo di tempo libero).

Per gli adulti verrà realizzato il percorso di Teatro Forum
Il percorso ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui “conflitti” generati nella società dal proprio ruolo di consumatore nell’atto di una scelta di consumo.
L’obiettivo sarà di far emergere il punto di vista dei singoli consumatori su questioni molto complesse ed attuali che vedono il consumatore come soggetto economico  e l’atto di consumo al centro del canovaccio. Il Teatro Forum verrà realizzato in 11 città.

Verrà inoltre realizzata una Ricerca-Studio sull’implementazione del D.Lgs. 30 dicembre 2016 n. 254, sull’obbligo relativo alla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario da parte delle grandi imprese.
Le società saranno tenute a rendere pubbliche le informazioni sulle politiche adottate e risultai ottenuti in materia ambientale e sociale, quelle attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani e alla lotta contro la corruzione.
Verrà effettuata una selezione di 100 aziende (settore agroalimentare, tessile, chimico e nuove tecnologie) e i contenuti e gli obiettivi della ricerca saranno oggetto di confronto all’interno del comitato. Il risultato previsto è quello di proporre un modello di rendicontazione fruibile per i consumatori finali e permettergli una scelta consapevole.
La ricerca verrà realizzata con la consulenza scientifica di un istituto di ricerca o di un dipartimento universitario. I risultati confluiranno in una pubblicazione e verranno presentati in un convegno di fine progetto.
Alla fine dei lavori del convegno è prevista l’ultima replica del Teatro Forum, appositamente rivista nei contenuti, dopo l’analisi dei risultati emersi dalla ricerca. Saranno invitati al convegno finale soggetti istituzionali, tessuti associativi, una rappresentanza delle classi partecipanti ai lavori e delle associazioni coinvolte nel territorio.

La campagna di comunicazione
Il progetto avrà una sua identità visiva, tramite il logo del progetto e la grafica coordinata e ogni associazione avrà una pagina web dedicata.
Verranno utilizzati strumenti di divulgazione come un video promozionale, da utilizzare sui canali social e sui siti internet.
Le attività itineranti e gli output sui contenuti saranno divugati tramite 3 mini campagne sui social, ognuna per ogni macro attività del progetto: percorso interattivo teatrale, percorso di teatro forum, ricerca sulla comunicazione volontaria delle aziende.
Gli strumenti di comunicazione delle associazioni, ad esempio, magazine, newsletter, vedranno la produzione di numeri monotematici.
A conclusione delle attività nelle scuole verrà realizzato un “Quaderno sulla responsabilità sociale di consumo – under 18” e dopo gli eventi teatrali un “Video sul consumatore socialmente responsabile-over 18”.

Le iniziative prevedono la collaborazione di Aiab, Fairtrade, Casa dei diritti Sociali, Arciragazzi, Assobioplastiche.

"We Like We Share We Change". Il progetto, di rilevanza nazionale, è finanziato ai sensi dell'articolo 72 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117 - anno 2017.

ATTIVITA' DI PROGETTO

PIANO ECONOMICO

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link