BioBreed, un progetto per la promozione della filiera del pesce biologico e dell' acquacoltura

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > BioBreed, un progetto per la promozione della filiera del pesce biologico e dell' acquacoltura

12-01-2018

Rispondi anche tu al questionario. Puoi contribuire a tracciare il profilo del consumatore italiano di pesce e far acquisire informazioni utili sia per le amministrazioni che dovranno promuovere politiche sostenibili per i processi produttivi per l'acquacoltura, sia per le associazioni dei consumatori.

Il CREA, Centro per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria in collaborazione con il MiPAAF, sta realizzando BioBreed, un progetto per la promozione della filiera del pesce biologico e dell'acquacoltura.
L'iniziativa ha l’obiettivo di supportare l'amministrazione nell’azione di promozione e di sviluppo della filiera dell'acquacoltura biologica nazionale, con la collaborazione del mondo della ricerca e delle associazioni di rappresentanza della produzione, dei consumatori e dell’ambiente. 

Il progetto intende offrire un’occasione di approfondimento delle politiche di sviluppo dell’acquacoltura, sulla base di criteri di sostenibilità, controllo degli impatti ambientali, benessere animale e tutela della salute dei consumatori. In altri termini, correggere l’immagine pubblica che spesso accosta l’acquacoltura all’inquinamento e all’abuso delle risorse naturali, attraverso la valorizzazione di modelli produttivi sostenibili.

Nell’attuale fase di transizione verso una nuova regolamentazione europea dell’agricoltura biologica e di redazione delle linee guida del CODEX per l’acquacoltura biologica, i consumatori conoscono ancora poco su questa filiera e sulla presenza del pesce biologico nei punti vendita. È utile ricordare che esistono due tipologie di prodotti ittici con i quali il consumatore può imbattersi. I prodotti ittici (pesce, molluschi, crostacei) “pescati” sono prelevati dall’ambiente naturale (mare, acque interne, lagune) con attrezzi di pesca diversi a seconda della specie in oggetto. Il consumatore nelle etichette troverà il nome del pesce, la zona di cattura ed il sistema di pesca. Nel caso del prodotto “allevato” si fa riferimento a prodotti ittici d’acquacoltura, ovvero che hanno trascorso l’intera vita o parte di essa in sistemi ( es. vasche, gabbie a mare) controllati dall’uomo. È in questo secondo caso che si inserisce l’allevamento biologico che fa riferimento ad uno specifico sistema di allevamento regolamentato dal Reg. CE 710/2009.

E' stato realizzato un questionario (CLICCA QUI PER RISPONDERE ALLE DOMANDE) per raccogliere informazioni sul consumo in Italia di pesci, molluschi, crostacei allevati con metodo biologico per sondare le abitudini e le esigenze dei consumatori in questo specifico settore alimentare emergente. 

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link