Indagine conoscitiva sul dolore cronico in Italia

Dove sei: Homepage > Campagne e progetti > Indagine conoscitiva sul dolore cronico in Italia

15-10-2015

Movimento Consumatori ha deciso di promuovere, insieme al Centro Studi Mundipharma, un’indagine conoscitiva volta a sondare il reale impatto del dolore cronico sui cittadini italiani.

Il dolore cronico, inteso come un stato doloroso che persiste oltre i 3-6 mesi, rappresenta una vera e propria malattia ancora troppo spesso sottovalutata e sotto-diagnosticata. Secondo gli ultimi dati a disposizione, 1 italiano su 4 convive con una forma di sofferenza cronica, in grado di compromettere seriamente il suo benessere psicofisico. Al dolore, tuttavia, non è necessario rassegnarsi perché esistono molti strumenti, normativi e terapeutici, per poterlo combattere: dalla Legge 38 del marzo 2010, che sancisce il diritto di ogni cittadino a non soffrire, ai farmaci in grado di risolvere in modo efficace la patologia dolorosa.

La legge 38 del 15 marzo 2010 ha segnato un importante passo avanti per tutti i malati di dolore. Ha infatti reso obbligatorio, per i clinici, misurare il dolore e verificare l’appropriatezza e l’efficacia delle cure prescritte. Il dolore è diventato il 5° parametro vitale da inserire obbligatoriamente nella cartella clinica di tutti i pazienti ricoverati in ospedale, insieme a pressione arteriosa, battito cardiaco, temperatura corporea e frequenza respiratoria.

L’indagine, diretta ai cittadini over 30, mira a capire quanto sia diffuso in Italia il dolore cronico, se e come venga trattato e quali ricadute abbia sulla qualità di vita delle persone. Il problema infatti ha implicazioni non solo cliniche, ma anche culturali e sociali.

Per partecipare all’indagine CLICCA QUI. La compilazione del questionario è anonima e comporta solo pochi minuti.

QUANTO NE SAI SUL DOLORE CRONICO? LEGGI LE FAQ

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link