Vicenda Fondiaria SAI

Dove sei: Homepage > Campagne e progetti > Vicenda Fondiaria SAI

27-03-2017

L'11 ottobre 2016 il Tribunale di Torino ha condannato tutti gli imputati per i reati di falso in bilancio e manipolazione dei mercati (ad eccezione del Vice presidente e del responsabile del procedimento di revisione per conto della società Reconta Ernst & Young S.p.A., che sono stati invece assolti perché il fatto non costituisce reato). Con la stessa sentenza i giudici torinesi hanno condannato gli imputati ed i responsabili civili al risarcimento dei danni causati agli azionisti che si sono costituiti parti civili nel processo, rinviando in sede civile la loro quantificazione.

“Il Movimento Consumatori, afferma Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito e Risparmio, esprime soddisfazione per l’esito del processo che rappresenta un riconoscimento importantissimo per tutti i piccoli azionisti che hanno investito in azioni Fondiaria-Sai”.

Il Movimento Consumatori, assistito per tutta la durata del processo dall’avv. Corrado Pinna, rappresenta oltre 1000 azionisti che dovranno essere risarciti dagli imputati, da Unipol Sai e da Reconta quali responsabili civili.

Movimento Consumatori continuerà la propria battaglia, afferma il Segretario Generale dell’associazione, Alessandro Mostaccio. In attesa di conoscere le motivazioni di questa storica sentenza (il loro deposito è atteso per il 9 aprile 2017), invitiamo Unipol Sai a non sfuggire alle proprie responsabilità e a non aspettare i 3 gradi di giudizio e le cause civili per liquidare i danni subiti dagli azionisti; è ora che i danneggiati vengano risarciti in maniera rapida”.

L’associazione invita tutti gli azionisti che non si fossero costituiti parte civile a rivolgersi alle proprie sedi territoriali o a scrivere a fonsai@movimentoconsumatori.it per interrompere la prescrizione e per richiedere il risarcimento di tutti i danni subiti.

I TRE PROCEDIMENTI PENALI
Il filone di indagini avviato dalla procura della Repubblica di Torino, nel 2012, ha prodotto tre procedimenti penali per i reati di falso in bilancio (con riferimento al bilancio Fonsai 2010) e di manipolazione dei mercati finanziari (c.d. aggiotaggio informativo), di cui sono stati sono stati imputati, in totale, 14 persone tra cui alcuni membri della famiglia Ligresti, vari manager della Compagnia, 2 dipendenti e soci della società che avrebbe certificato il bilancio falso (Reconta Ernst & Young) e (l’ex) Fondiaria Sai S.p.A.,quale responsabile amministrativa ai sensi della legge 231/01.

Si tratta dei processi noti ai più come:

Il MAXI PROCESSO FONSAI TORINO

Il PROCESSO FONSAI BIS (APPELLO)

Il PROCESSO FONSAI TER MILANO
 

LE AZIONI DI TUTELA DI MC

Azioni civili individuali e collettive
MC promuove e sostiene tutte le azioni civili individuali e collettive dirette al risarcimento dei danni subiti.

Denuncia – Procedimenti penali
MC ha portato le istanze dei danneggiati attraverso esposti e denunce sia presso le Procure delle Repubblica sia assistendo gli investitori con la costituzione di parte civile.

Rappresentanza
MC rappresenta nelle assemblee e nelle sedi opportune gli investitori per dare loro voce.

Informazione
MC  aggiorna gli interessati sull'evolversi della situazione sia attraverso questo sito Internet sia tramite newsletter periodiche.  E’ fondamentale che tutti gli investitori prendano coscienza della situazione in cui si trovano, dell’operazione in corso, delle iniziative delle società coinvolte, dei procedimenti penali in corso e delle possibili azioni dirette ad ottenere il risarcimento dei danni subiti.

 


QUELLO CHE HA FATTO MOVIMENTO CONSUMATORI FINORA

RASSEGNA STAMPA: MOVIMENTO CONSUMATORI SU VICENDA FONDIARIA SAI

Sportello del consumatore

Hai un problema? Risolvilo con lo sportello online!

link

Petizioni

Firma anche tu e sostieni le battaglie per i tuoi diritti

link

Segnalazioni

Fai sentire la tua voce. Inviaci una segnalazione

link