OGM. MOVIMENTO CONSUMATORI PLAUDE AL DECRETO CHE INTRODUCE IL REATO DI VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI COLTIVAZIONE

Dove sei: Homepage > Notizie e comunicati > OGM. MOVIMENTO CONSUMATORI PLAUDE AL DECRETO CHE INTRODUCE IL REATO DI VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI COLTIVAZIONE

25-06-2014

Il decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 ha finalmente introdotto adeguate sanzioni (reclusione da 6 mesi a 3 anni e multa da 10.000 a 30.000 euro) per la violazione del divieto di coltivazione di Ogm.
Movimento Consumatori plaude all’introduzione di questo reato nell’ordinamento italiano.


“Siamo soddisfatti – afferma Alessandro Mostaccio, segretario generale MC – di questa decisione del Governo, espressa con l’art. 4 comma 8 del decreto legge n.91, di introdurre nel nostro ordinamento un apposito reato penale per punire coloro che violino il divieto di coltivare Ogm nel nostro Paese. E’ il risultato anche delle ripetute e fondate richieste da parte della task force per un’Italia libera da Ogm cui la nostra associazione ha aderito, ed è il segno inequivocabile che l’Italia ha sugli Ogm le idee chiare. Confidiamo che il Governo italiano e i nostri parlamentari europei lavorino a livello europeo cercando la convergenza del più ampio consenso sulla posizione italiana”.

Vuoi saperne di più sugli Organismi geneticamente modificati? Vai al focus "QUANTO NE SAI SUGLI OGM?"